LeiScrive: SARA RATTARO – Non volare via

Non volare via di Sara Rattaro✍️

Garzanti Editore

Non volare via è la storia di una famiglia. Una famiglia meravigliosamente imperfetta, come tante altre famiglie. Una famiglia che trabocca di amore, unita anche quando si fanno errori e si tradisce la fiducia di chi si ama, dove le gioie e le difficoltà si alternano come nella vita di tutti noi, accogliendo le prime con gratitudine e le seconde con inesauribile e invidiabile coraggio. Una famiglia formata da quattro persone: Matteo, Alice, Alberto e Sandra, che si completano a vicenda, coesi come a completare un cerchio, raffigurando “la figura geometrica più perfetta”.

Matteo: è un bambino dolce e sensibile, nato sordo, che sorride alla vita, cresciuto in una famiglia che gli ha messo a disposizione tutti gli strumenti per riuscire a esprimersi e a farsi capire nel migliore dei modi, ha imparato la lingua dei segni e a leggere le labbra, un ambiente sereno dove sono importanti regole e abitudini che gli infondono serenità, come la cena tutti insieme alle otto. Una famiglia che gli ha permesso di diventare un bambino coraggioso con la passione per il gioco degli scacchi. 

Alice: è un’adolescente caparbia e intelligente, è la sorella maggiore di Matteo, una ragazzina cresciuta troppo in fretta, talmente matura e responsabile da sembrare lei l’adulto della famiglia e soprattutto punto di riferimento indispensabile per Matteo. E’ Alice che si batte affinché i genitori si convincano ad andare tutti insieme al corso per imparare la lingua dei segni ed è sempre lei ad incanalare l’energia di Matteo nel gioco degli scacchi, di cui gli impartisce lezioni di nascosto, a casa della nonna, che diventa il loro rifugio segreto. 

Alberto: è il papà. Un padre buono e affettuoso, ma anche il componente della famiglia che commette l’errore più difficilmente perdonabile, deludendo sua moglie e i suoi figli, rischiando di perdere il bene più prezioso, la fiducia. Alberto tradisce Sandra, ma non è un semplice tradimento fine a se stesso, lui si innamora perdutamente di Camilla, il suo primo e unico grande amore, sempre rimpianto e perduto quando era solo un diciottenne pieno di speranze. Questo amore è talmente totalizzante e coinvolgente da farlo allontanare dalle sue responsabilità, e una parte del suo cuore “vola via”, per correre dietro a questa passione.

Sandra: è la mamma. Una madre con la D maiuscola, una combattente che non si è mai fatta trovare impreparata difronte alle difficoltà attraversate nel crescere un figlio audioleso, è lei il centro della famiglia, il cuore che li tiene tutti uniti. Sandra è anche una moglie presente che non ha motivo di dubitare della fedeltà di Alberto, perché quando si ama la fiducia la si da e basta, senza troppe remore. 

Non volare via è una storia che arriva dritta dritta al cuore e alla pancia del lettore, perché è una racconto in cui rispecchiarsi, in cui possiamo riconoscere pregi e difetti simili ai nostri, le ombre e le paure che ci attraversano. E’ un romanzo che ci fa amare alla follia il piccolo Matteo, ancorato con fiducia ai punti saldi della sua vita, che ci fa tifare per Sandra, un fiore d’acciaio che porta ordine e stabilità della vita di chi ama, che ci fa venire voglia di stringere Alice in un abbraccio fortissimo e che ci fa imbestialire con Alberto, che sembra calpestare un bene prezioso per un amore adolescenziale. 

Sorprendenti le ultime pagine, perché accadono cose che non ti aspetti, e i pregiudizi su Alberto crollano, perché è nello sprint finale che il suo personaggio si riscatta, prendendosi delle responsabilità e occupandosi della sua famiglia, con orgoglio e dignità. Una storia splendida e dei protagonisti indimenticabili.

“Non è quello che accade a essere importante ma quello che sarai in grado di fare dopo e quanto questo ti sarà utile per diventare grande, perché ogni tua più solida sicurezza ha trovato sempre inizio da un dolore, una mancanza o un brutale errore”. 

Tratto da Non volare via di Sara Rattaro 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi